jump to navigation

Non-profit e comunicazione: nuove tecnologie & vecchi difetti 28/06/2013

Posted by sitisolidali in Web & Non-Profit.
Tags: , , ,
trackback

social-media-communication-1024x640

Come comunica il mondo del non-profit nel 2013 prova a raccontarlo un interessante articolo di Gabriella Meroni sul sito Vita.it.Nuove tecnologie e vecchi difetti: se in tanti ormai non rinunciano a newsletter, blog e a una presenza costante sui principali social network, la comunicazione risulta sempre complessa quando si tratta di dedicarvi energie e abilità. Di rado viene accompagnata da una programmazione pianificata e razionale:

L’attività di comunicazione per le associazioni è intensa, tanto che è tra le voci che “consumano” più tempo e risorse; nella speciale classifica dedicata alle attività di comunicazione che impegnano maggiormente in termini di tempo e risorse si trovano quasi appaiati, la produzione di newsletter via email e i post su facebook (al primo posto con circa la metà delle indicazioni), seguiti dagli articoli per il sito (li citano il 36% delle associazioni) e gli appelli diretti di raccolta fondi (29%). Facebook è anche il principale canale di comunicazione tra i social media (il 94% del campione ha un profilo), seguito da Twitter (il 62% è presente anche qui), Youtube (42%) e LinkedIn (24%).

Vi consigliamo di leggere l’intero articolo sul sito Vita.it.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: